THE LITTLE STITCHER SHOP

All the patterns by The Little Stitcher Design are available in the Etsy shop: THE LITTLE STITCHER SHOP

Tutti gli schemi di The Little Stitcher Design sono disponibili nel negozio Etsy: THE LITTLE STITCHER SHOP

martedì 25 maggio 2021

Waters Guardians - Grey Heron and Little Egret

Dear Stitchers,
since I was born and raised, and still living, in the middle of the rice fields, there is no day in which I have not seen the elegant flight of the herons and have not spent at least a few seconds looking at them, while they stood still in the fields.
The Gray Heron - but also the Great Heron with white feathers - and the Little Egret are birds that belong to earth, water and sky, and often symbolize access to the other world, which according to ancient legends could be reached crossing the water surface, or navigating it to the west.
This is why I wanted to call them Waters Guardians, because they watch over the threshold, over the liquid passage, which opens onto the magic realm.

Care Ricamine,
essendo nata e cresciuta, e vivendo tutt’ora, in mezzo alle risaie, non c’è giorno in cui non abbia visto l’elegante volo degli aironi e non abbia trascorso almeno qualche secondo a guardarli, mentre immobili si stagliavano nei campi.
L’Airone Cenerino – ma anche l’Airone Maggiore dalle piume bianche – e la Garzetta sono uccelli che appartengono alla terra, alle acque e al cielo, e spesso simboleggiano l’accesso nell’altro mondo, che secondo le antiche leggende poteva essere raggiunto oltrepassando la superficie acquatica, o navigandola verso occidente.
Per questo ho voluto chiamarli Guardiani delle Acque, perché vegliano sulla soglia, sul liquido passaggio, che si schiude sul reame sottile.



The two patterns are simple and quick to stitch, and even if the two birds have slightly different sizes - the Little Egret is a little lower - you can also stitch them together, facing each other. It is up to you to follow your creativity and choose how you prefer to realize them.
I hope you like them :)
See you soon with lots of news!

I due schemi sono semplici e veloci da ricamare, e anche se i due uccelli hanno dimensioni leggermente diverse – la Garzetta è un pochino più bassa – potete anche ricamarli insieme, uno di fronte all’altro. Sta a voi seguire la vostra creatività e scegliere come li preferite.
Spero che vi piacciano :)
A presto con tante novità!


***

You can find my new patterns in my Etsy Shop:
or you can order them writing me an email:

Potete trovare i nuovi schemi nel mio negozio Etsy:
oppure potete ordinarli scrivendomi una mail:

lunedì 12 aprile 2021

Labyrinth Addicted and Avalon Series

My dearest Stitchers,
with some delay compared to usual – but these needleworks have been challenging – I am finally happy to show you the new patterns.
The first two ones are dedicated to one of the movies that I, and certainly many others, grew up with, and that I love very much: Labyrinth.
The idea came by itself in a totally unexpected way, and I felt that despite the difficulty I should at least try. And I believe I have succeeded.

Carissime Ricamine,
con un certo ritardo rispetto al solito – ma sono stati lavori impegnativi – sono finalmente felice di mostrarvi i nuovi schemi.
I primi due sono dedicati a uno dei film con il quale io, e sicuramente molte altre, sono cresciuta, e che amo moltissimo: Labyrinth.
L’idea è venuta da sola in modo totalmente inaspettato, e ho sentito che nonostante la difficoltà avrei dovuto almeno provarci. E credo di esserci riuscita.



The first of the two patterns dedicated to Labyrinth is the one I love most. It reminds the moment of the masquerade ball, when Sarah’s mind is clouded and under Jareth’s spell. I tried to reproduce the clothes, but making them not too identical to the real ones, because I wanted to give a personal touch and to make the pattern my personal reinterpretation, a variation on the original theme.
Under Jareth and Sarah, whose dress is embellished with some crystal-like glass beads, there is the actual labyrinth, which I noticed is a poorly stitched subject, so I hope you will appreciate the originality of the pattern.

Il primo dei due schemi dedicato a Labyrinth è quello che amo di più. Riprende il momento del ballo in maschera, quando sarah ha la mente annebbiata ed è sotto l’incantesimo di Jareth. Ho cercato di riprodurre gli abiti, ma senza farli troppo uguali a quelli veri, perché ci tenevo a dare un tocco personale e per rendere lo schema una mia reinterpretazione personale, una variazione sul tema originale.
Sotto Jareth e Sarah, il cui vestito è arricchito da alcune perline di vetro simili a cristallo, c’è il labirinto vero e proprio, che ho notato essere anche un soggetto poco ricamato, per cui spero che apprezzerete l’originalità dello schema.



Do you also hear the music accompanying Sarah and Jareth’s dance? Do you also hear the splendid voice of David Bowie that snaps to the heart and carries it away?
This song, like the others on the soundtrack, are exceptional, and to listen to them over and over again after so many years in which I no longer remembered them, was splendid.

Sentite anche voi la musica che accompagna la danza di Sarah e Jareth? Sentite anche voi la splendida voce di David Bowie che si impiglia al cuore e lo trasporta lontano?
Questa canzone, come le altre della colonna sonora, sono eccezionali, e riascoltarle a ripetizione dopo tantissimi anni in cui non le ricordavo più, è stato splendido.



Together with this pattern I designed also the beautiful barn owl Jareth transforms into, with his crystal sphere. It’s a little free pattern for you all, that you can stitch it alone, or together with the bigger one. Here you can download the PDF with the cover, the colors summary and the pattern:
Labyrinth Owl FREE PDF – http://www.tempiodellaninfa.net/stitcher/LABYRINTH_OWL_FREE_PDF.pdf

Insieme a questo schema ho disegnato anche il bellissimo barbagianni nel quale Jareth si trasforma, con la sua sfera di cristallo. È un piccolo schema gratuito per tutte voi, da ricamare da solo o, se volete, insieme a quello più grande. Qui potete scaricare il PDF con la copertina, la legenda dei colori e lo schema:
Labyrinth Owl FREE PDF – http://www.tempiodellaninfa.net/stitcher/LABYRINTH_OWL_FREE_PDF.pdf



The second pattern, on the other hand, portrays the main characters of the journey inside the labyrinth. Also in this case I wanted to reinterpret them a bit, trying to remain close to the originals, but simplifying them as much as I could.

Il secondo schema, invece, ritrae i personaggi principali del viaggio all’interno del labirinto. Anche in questo caso li ho voluti un po’ reinterpretare, cercando di restare fedele agli originali, ma semplificando e apportando qualche modifica che li rendesse diversi.


You will obviously find Sarah, together with Hoggle, Sir Dydimus and Ambrosius, and of course him, simply him, the sweet Ludo. Since I love it, I also added the little blue-haired worm, which sent Sarah on the opposite direction to that of the Castle, and made her lose.
After all, it is precisely from her losing that the journey unfolds, that she meets her friends, and that destiny realizes its course. Sometimes taking the “wrong” path is in fact the best thing that can happen.

Troverete ovviamente Sarah, insieme a Gogol (Hoggle nella versione inglese), a Sir Dydimus e Ambrogio (Ambrosius), e ovviamente lui, proprio lui, il dolcissimo Bubo (Ludo). Dato che lo adoro, ho aggiunto anche il bruchino dai capelli blu e dall’accento francese, che manda Sarah dalla direzione opposta a quella del Castello, e la fa perdere.
Del resto, è proprio dal suo perdersi che si dispiega il viaggio, che lei incontra i suoi amici, e che il destino realizza il suo corso. A volte prendere la strada “sbagliata”, è infatti quanto di meglio possa capitare.



The other two patterns, with a completely different theme, open up another beloved series, this time dedicated to Avalon. I’ve wanted to draw patterns on this theme for years, but the list of ideas is always so long that I inevitably have to select or postpone.
As I said, these are the first two patterns of a series that will see at least four patterns, as two others are already sketched and will be published in a few months.

Gli altri due schemi, con una tematica completamente diversa, aprono un’altra delle mie amate serie di schemi, quella dedicata ad Avalon. Erano anni che volevo disegnare schemi su questo argomento, ma la lista di idee è sempre talmente lunga che inevitabilmente devo sempre selezionare o rimandare.
Come dicevo, questi sono i primi due schemi di una serie che ne vedrà realizzati almeno quattro, in quanto altri due sono già abbozzati e saranno pubblicati prossimamente.



The first of the two patterns recalls the book “The Mists of Avalon” by Marion Zimmer Bradley, as the priestess raises her hands and “parts the mists” that separate the common world… from Avalon. It is a powerful, magical gesture, which symbolizes the passage into a sacred, protected world, where the ancient harmonies are still intact and women embody and manifest the divine feminine.
In the pattern, the priestess “parts the mists”, and a flock of white swans, guardians of Avalon, fly behind her, while the full moon blesses her journey with its light.
I don't know if you will like this theme, if you know it or not, but I just know that I had to create these designs, and that this one in particular is very important to me. It gives off a kind of beneficial subtle power that I feel under my skin, and which I hope you will feel too.

Il primo dei due schemi richiama il libro “Le Nebbie di Avalon” di Marion Zimmer Bradley, nel momento in cui la sacerdotessa innalza le sue mani e “apre le nebbie” che separano il mondo comune… da Avalon. È un gesto potente, magico, che simboleggia il passaggio in un mondo sacro, protetto, dove le antiche armonie sono ancora intatte e le donne incarnano e manifestano il divino femminile.
Nello schema, la sacerdotessa “apre le nebbie”, e uno stormo di cigni bianchissimi, guardiani di Avalon, vola dietro di lei, mentre la luna piena benedice con la sua luce il suo viaggio.
Non so se questa tematica possa piacervi, se la conosciate o meno, ma so solo che dovevo creare questi disegni, e che questo in particolare è per me molto importante. Emana una sorta di potere sottile benefico che sento a pelle, e che spero sentirete anche voi.



The second pattern dedicated to my Avalon Series concerns two of the most famous Ladies of Avalon: Vivien of the Lake – or the Lady of the Lake – and Morgan Le Fay, Morgan the Fairy.
Vivien, tied to the waters of the lake and to the other world, is the one who instructs Lancelot, the Knight in white armor, in her enchanted kingdom, and gives King Arthur the magical sword Excalibur, the very one she holds in her hand in the pattern.
Morgan, on the other hand, is the one who challenges and tests Arthur throughout his life, activating his growth and remembering, in her appearance and role, the ancient Celtic goddesses Morrigan and Rigantona.

Il secondo schema dedicato alla mia Avalon Series riguarda invece due delle più note Dame di Avalon: Viviana del Lago – o la Dama del Lago – e Morgan Le Fay, Morgana la Fata.
Viviana, legata alle acque del lago e all’altromondo, è colei che istruisce Lancillotto, il Cavaliere dalla bianca armatura, nel suo regno incantato, e consegna a Re Artù la magica spada Excalibur, proprio quella che lei regge in mano nello schema.
Morgana, invece, è colei che sfida e che mette alla prova Artù nel corso della sua vita, attivando la sua crescita e ricordando, nel suo aspetto e nel suo ruolo, le antiche dee celtiche Morrigan e Rigantona.



The main pattern is accompanied by three ornaments that portray some of the most important symbols of Avalon:
The Silver Branch, with silver bells, which is given to those who are called to reach the magical shores and get to know the enchantment of the island of Avalon.
The Crow, one of the forms that the ladies of Avalon could take, to travel in the common world and move from one place to another in a short time.
The Swan, guardian of the lake and of the magic of Avalon, as well as a symbol of navigation to the sacred island, beyond the mists.

Accompagnano lo schema principale tre ornaments che ritraggono alcuni dei più importanti simboli di Avalon:
Il Ramo d’Argento, dai campanelli argentati, che viene donato a coloro che sono chiamati a raggiungere le magiche sponde e a conoscere l’incanto dell’isola di Avalon.
Il Corvo, una delle forme che le dame di Avalon potevano assumere, per viaggiare nel mondo comune e spostarsi da un luogo all’altro in breve tempo.
Il Cigno, guardiano del lago e della magia di Avalon, nonché simbolo della navigazione verso l’isola sacra, oltre le nebbie.



I hope you enjoy these new patterns and that they awake good memories and inspiration in you.
For the realization, I sincerely thank Emanuela Dossetto, who embroidered Avalon - Parting the Mists, Labyrinth and a part of Labyrinth - The Ball; Marina Verrua, who embroidered Avalon; and  Raffaella Fanton, who embroidered a part of Labyrinth - The Ball.

Spero che questi nuovi schemi vi piacciano e risveglino in voi bei ricordi e ispirazione.
Per la realizzazione ringrazio di cuore, ma proprio di cuore, Emanuela Dossetto, che ha ricamato Avalon – Parting the Mists, Labyrinth e una parte di Labyrinth – The Ball; Marina Verrua, che ha ricamato Avalon; e Raffaella Fanton, che ha ricamato una parte di Labyrinth – The Ball.


***

As always, you can find all the patterns in my Etsy shop, and if you prefer the paper version, you just have to write to the contacts below.
I also remind you that if you want, you can subscribe to my new Newsletter to be always updated on The Little Stitcher new releases:
https://groups.google.com/u/2/g/the-little-stitcher-newsletter

I wish you a wonderful spring,
A big big hug,
Laura – the Little Stitcher

Come sempre, trovate tutti gli schemi nel mio negozio Etsy, e se preferite i cartacei non avete che da chiederli a me direttamente, scrivendomi ai contatti qui sotto.
Vi ricordo anche che se volete, potete iscrivervi alla mia nuova Newsletter per essere sempre aggiornate sulle nuove uscite di The Little Stitcher:
https://groups.google.com/u/2/g/the-little-stitcher-newsletter

Vi auguro una splendida primavera,
Un grande abbraccio,
Laura – The Little Stitcher


***

You can find my new patterns in my Etsy Shop:
or you can order them writing me an email:

Potete trovare i nuovi schemi nel mio negozio Etsy:
oppure potete ordinarli scrivendomi una mail:

sabato 6 febbraio 2021

The Days of the Blackbird

Dear Stitchers, the legend I am about to tell you is very well known and loved here in Italy, and this year it inspired me to design this pattern, which I hope you will like.
The story tells that once every blackbird had feathers as white and soft as snow. During the winter they flew in search of food to put away in their warm nests, so they could take refuge inside them for the whole month of January and survive the frosts, and only the first days of February they had the courage to go out, when the sun became warm, the snow was beginning to melt, and the coldest days were past.
One year it happened that shortly before the end of January, a young female blackbird came out of her nest and, believing she had fooled the winter, staying well hidden during all its coldest days, began fluttering, singing and whistling to make fun of it.
The touchy winter got angry, and it decided to gather its last strength to unleash a terrible storm. Cold, relentless winds lashed the trees, the ice pinned everything in its icy grip, and the birds’ nests were swept away.
The blackbird trembled and shivered, and to resist that merciless cold she took refuge in a chimney, from which the warm smoke of a burning fireplace came out.
She remained holed up in the warmth for three days and three nights, and when the storm died down and the dawn of February 1st finally came, the blackbird peeped out of the chimney and, timidly, began to fly again. The soot, however, had blackened her feathers, which were now no longer white but a shiny, intense black.
Since that day the blackbirds are all black, and the last three days of January – 29, 30 and 31 – which are traditionally the coldest and most tormenting of the year, are called the Days of the Blackbird.


Care Ricamine,
credo che tutte conosciate la bella leggenda dei Giorni della Merla – 29, 30 e 31 Gennaio – ma la racconterò lo stesso per introdurre questo nuovo schema, che è stato ispirato proprio da essa.
Narra la storia che un tempo i merli avevano le piume candide e soffici come la neve. Durante l’inverno volavano alla ricerca di cibo da riporre nei loro tiepidi nidi, così da potersi rintanare per tutto il mese di gennaio e sopravvivere alle gelate, e soltanto i primi giorni di febbraio avevano il coraggio di uscire, quando il sole diventava tiepido, la neve iniziava a sciogliersi, e i giorni più freddi erano ormai passati.
Un anno accadde che poco prima della fine di gennaio, una giovane merla uscì dal suo nido e, credendo di aver ingannato l’inverno, standosene ben nascosta durante tutti i suoi giorni più rigidi, prese a svolazzare, cantando e fischiando per prenderlo in giro.
L’inverno permaloso si arrabbiò, e decise di raccogliere le sue ultime forze per scatenare una terribile tormenta. I venti gelidi e implacabili sferzarono gli alberi, il ghiaccio immobilizzò ogni cosa nella sua presa glaciale, e i nidi degli uccelli vennero spazzati via.
La merla tremava e rabbrividiva, e per resistere a quel freddo impietoso si rifugiò in un comignolo, dal quale usciva il fumo tiepido di un camino acceso.
Rimase rintanata al calduccio per tre giorni e tre notti, e quando la bufera si esaurì e venne l’alba del 1 febbraio, la merla fece capolino fuori dal comignolo e, timidamente, riprese a volare. La fuliggine, però, aveva annerito le sue penne, che ora non erano più bianche ma di un colore nero lucido e brillante.
Da quel giorno i merli sono tutti neri, e gli ultimi tre giorni di gennaio, che per tradizione sono i più freddi e tormentosi dell’anno, sono chiamati
i Giorni della Merla.


This pattern portrays the white and black blackbird, in two perfectly mirror designs.
Even if I’m late this year, because I got the idea during the Days of the Blackbird, you will have plenty of time to stitch them for next year. I wish you all a happy awakening of Nature and see you soon :)

Questo schema ritrae quindi la merla bianca e la merla nera, in due disegni perfettamente speculari.
Anche se quest’anno sono in ritardo, perché ho avuto l’idea proprio durante la Merla, avrete tutto il tempo per ricamarle per l’anno prossimo. Auguro a tutte un felice risveglio della Natura e, a presto :)


***

You can find the new pattern in my Etsy Shop:
or you can order them writing me an email:

Potete trovare il nuovo schema nel mio negozio Etsy:
oppure potete ordinarli scrivendomi una mail: