THE LITTLE STITCHER SHOP

All the patterns by The Little Stitcher Design are available in the Etsy shop: THE LITTLE STITCHER SHOP

Tutti gli schemi di The Little Stitcher Design sono disponibili nel negozio Etsy: THE LITTLE STITCHER SHOP

giovedì 1 dicembre 2022

Christmas Time 2022 - Part I

Dear Stitchers,
I’m ready to show you other three new patterns, designed for this Christmas time and for this magical winter. Two more others will arrive soon, I only need to finish the last seams, and wait for the loooong delivery of one of the small patterns that has been framed.
The first set of patterns that I present to you features my beloved little animals, but this time the scarlet winter berries are the real protagonists. Under branches of red berries and elegant wreaths, the little animals stand motionless and listen to the soft rustle of falling snow.

Care Ricamine,
sono pronta a mostrarvi altri tre nuovi schemi, disegnati per questo periodo natalizio e per questo magico inverno. Altri due arriveranno al più presto, giusto il tempo di rifinire le ultime cuciture, e attendere la luuuunga consegna di uno dei piccoli ricami incorniciato.
Il primo set di schemi che vi presento riprende i miei amatissimi piccoli animali, ma questa volta sono le bacche scarlatte dell’inverno ad essere le vere protagoniste. Sotto rami di bacche rosse ed eleganti ghirlande, gli animaletti restano immobili e ascoltano il soffice fruscio della neve che cade.



A blackbird is about to taste a juicy berry, a small white bird mingles with the snow and will soon peck a delicious berry, and a very sweet hare watches enchanted a snowflake falls, which will land right on its little nose. Finally, a large snowflake has let itself be captured by a red ribbon and now decorates the branches of the forest.
This set is the first of two, the second is equally special, and I’m sure you will feel its sweetness…

Un merlo sta per assaggiare una succosa bacca, un piccolo uccellino bianco si confonde con la neve e a breve beccherà una golosa bacca, e un dolcissimo leprotto osserva incantato il cadere di un fiocco di neve, che si poserà proprio sul suo nasino. Infine, un grande fiocco di neve si è lasciato catturare da un nastrino rosso e ora decora i rami del bosco.
Questo set è il primo di due, il secondo è altrettanto speciale, e sono sicura che ne sentirete la dolcezza…



To my great joy, my series dedicated to bookmarks continues, and it will be more and more full of joyful little animals that will keep your reading company during all seasons of the year. Following the Bee and the Little Autumn Fox, come the Little Winter Cardinal and, of course – the constant symbol of The Little Stitcher – the Little Winter Robin.

Prosegue con mia grande gioia la mia serie dedicata ai segnalibri, che saranno sempre di più e sempre più pieni di gioiosi animaletti che terranno compagnia alle vostre letture durante tutte le stagioni dell’anno. A seguire l’Ape e la Piccola Volpe d’Autunno, arrivano il Piccolo Cardinale Rosso d’Inverno e, naturalmente – simbolo costante di The Little Stitcher – il Piccolo Pettirosso d’Inverno.


The red cardinal loves being among the branches of conifers, with their dark green needles. With his chirping she teaches the alphabet and keeps track of the most special books. With its ornament you can decorate the Christmas Tree or your home during the cold and snowy winter months.

Il cardinale rosso ama molto stare fra i rami di conifere, con i loro aghi color verde scuro. Con il suo cinguettio insegna l’alfabeto e tiene il segno ai libri più speciali.
Con l’ornament invece potrete addobbare l’Albero di Natale oppure la vostra casa durante i freddi e nevosi mesi invernali.



The little robin, on the other hand, prefers to blend in among the wild rose branches, with their orange-red berries, and literally immerse himself in the pages of the most beautiful stories. Even with its ornament you can decorate the Christmas Tree or your home during the winter months.

Il piccolo pettirosso invece preferisce mimetizzarsi fra i rami di rosa canina, con le loro bacche arancio-rosse, e immergendosi letteralmente fra le pagine dei racconti più belli.
Anche con il suo ornament potete decorare l’Albero di Natale oppure la casa durante i mesi invernali.



Since I’m literally surrounded by all these ornaments and bookmarks, I can tell you that they are really a feast for the eyes, with their warm and lively colors.
For the first time I also used raw linen, and I must say that I love its effect very much, so I will use it again and it will be a constant for many upcoming patterns.

Dal momento che sono circondata da tutti questi ornament e segnalibri, vi posso dire che sono davvero una gioia per gli occhi, con i loro colori caldi e vivaci.
Per la prima volta ho anche utilizzato il lino grezzo, e devo dire che amo moltissimo il suo effetto, per cui lo utilizzerò ancora e sarà una costante per molti prossimi schemi.



I hope you like these three small pattern sets and waiting to introduce you to the last two, one at a time, I wish you a very happy December, full of warmth, love and moments of pure joy!
See you soon, a warm hug to all of you,
Laura

Spero che questi tre piccoli set di schemi vi piacciano e in attesa di presentarvi gli ultimi due, uno per volta, vi auguro un felicissimo Dicembre, pieno di calore, amore e momenti di gioia!
A presto, un caldo abbraccio a tutte voi,
Laura


***

You can find my new patterns in my Etsy Shop:
or you can order them writing me an email:

Potete trovare i nuovi schemi nel mio negozio Etsy:
oppure potete ordinarli scrivendomi una mail:

mercoledì 23 novembre 2022

Advent Magic Candles

The night grows step by step, leading us towards the shortest days of the year and towards the moment of greatest darkness, the Winter Solstice.
In ancient times, the pre-Christian Scandinavian peoples used to light fires or candles, and place them on a wheel, the Wheel of the Earth, praying to the divinities of light to make it turn again in the direction of the Sun, so as to make its rays and heat reappear and lengthen the endless cold nights.
Over time, the custom was adopted by the Christian church and thus the Advent Crown was born, a crown made up of intertwined branches – or of a metal structure – and decorated with natural elements, suitable for holding four candles. The four candles are lit one for each Sunday of Advent, i.e. for the four Sundays preceding Christmas Eve, and recall the approach of the birth of the new light – symbolized in this case by Christ – and therefore of the rebirth of the Sun.
The Advent Wreath can be circular, as the oldest tradition one, or the Advent Candles can be arranged in a row, to create a sort of path, or staircase, which culminates with the highest flame, the fourth, the one which burns together with all the others on the last Sunday before Christmas.

To decorate the Advent Wreath, some symbols cannot be missing, such as evergreen branches and in many cases, moss, red berries, pine cones and dried fruit. Pine and holly recall immortality and life that continues to resist even in the heart of winter, sprigs of cedar attract healing and strength, laurel recalls victory over suffering, while pine cones, red berries, nuts and dried fruit symbolize nourishment, life and rebirth.
The circle of the crown, on the other hand, represents the eternity of the divinity and immortality of the soul.

La notte cresce passo dopo passo, portandoci verso le giornate più corte dell’anno e verso il momento di maggiore oscurità, il Solstizio d’Inverno.
Anticamente i popoli scandinavi precristiani usavano accendere fuochi o ceri, e riporli su una ruota, la Ruota della Terra, pregando le divinità della luce di farla girare nuovamente nella direzione del Sole, così da far riapparire i suoi raggi e il suo calore e allungare le gelide e infinite notti nordiche.
Col tempo, l’usanza venne adottata dalla chiesa cristiana e nacque così la Corona dell’Avvento, una corona composta solitamente da rami intrecciati – o da una struttura metallica – e decorata con elementi naturali, adatta a contenere quattro candele. Le quattro candele vengono accese una per ogni domenica dell’Avvento, ovvero per le quattro domeniche che precedono la vigilia di Natale, e richiamano l’avvicinarsi della nascita della nuova luce – simboleggiata in questo caso da Cristo – e quindi della rinascita del Sole.
La Corona dell’Avvento può essere circolare, come da tradizione più antica, oppure le Candele dell’Avvento possono essere disposte in fila, a creare una sorta di percorso, o di scala, che culmina con la fiamma più alta, la quarta, quella che arde insieme a tutte le altre l’ultima domenica prima di Natale.

A decorare la Corona dell’Avvento, non possono mancare alcuni simboli, come i rami di sempreverde e, in molti casi, muschio, bacche rosse, pigne e frutta secca. Il pino e l’agrifoglio richiamano l’immortalità e la vita che continua a resistere anche nel cuore dell’inverno, rametti di cedro attirano guarigione e forza, l’alloro richiama la vittoria sulla sofferenza, mentre pigne, bacche rosse, noci e frutta secca simboleggiano il nutrimento, la vita e la rinascita.
Il cerchio della corona, invece, rappresenta l’eternità del divino e l’immortalità dell’anima.


Second photo by Depot

The four candles have their own meaning. In the more Christian version, the first candle is the Candle of the Prophet, and refers to the prophecies about the coming of Christ; the second one is the Candle of Bethlehem, to remember the native land of Christ; the third one is the Candle of the Shepherds, who are those who first adored Christ; finally, the fourth candle is the Candle of the Angels, who first of all announced the birth of Christ to the world.
Some Advent Wreaths then have a fifth candle, placed in the center, it’s the Candle of Christ. This is lit on Christmas Eve and symbolizes the birth of the divine Child, who represents the light in the world.

According to a more secular version, the four candles recall four beneficial meanings, which at the same time act as magic words.
The first candle is Hope, the second candle is Peace – or sometimes Faith, the third candle is Joy, the fourth candle is Love. Where there is a fifth candle, this could represent Light.
The progressive lighting of the candles in fact recalls the growth of light, or its victory over darkness.

Le quattro candele hanno ognuna un proprio significato. Nella versione più fedelmente cristiana, la prima candela è la Candela del Profeta, e rimanda alle profezie sulla venuta di Cristo; la seconda è la Candela di Betlemme, a ricordare la terra natia di Cristo; la terza è la Candela dei Pastori, che sono coloro che per primi adorarono Cristo; infine la quarta è la Candela degli Angeli, che prima di tutti annunciarono al mondo la nascita di Cristo.
Alcune Corone dell’Avvento hanno poi una quinta candela, posta al centro, la Candela di Cristo. Questa viene accesa la notte della vigilia di Natale e simboleggia la nascita del Bambino divino, che rappresenta la luce nel mondo.

Secondo una versione più laica, le quattro candele richiamano quattro significati benefici, che al contempo fungono da parole magiche.
La prima candela è la Speranza, la seconda candela è la Pace – o in certi casi la Fede, la terza candela è la Gioia, la quarta candela è l’Amore. Laddove è presente una quinta candela, questa potrebbe rappresentare la Luce.
La progressiva accensione delle candele richiama infatti la crescita della luce, ovvero la sua vittoria sulle tenebre.



With this pattern I wanted to represent the four Advent Candles, giving them the look I love the most. The set also contains the four ornaments with the symbolic words of the four candles, Hope, Peace, Joy and Love, and also includes a single candle, taken from the first, to be stitched as single ornament.

Con questo schema ho voluto rappresentare le quattro candele dell’Avvento, dando loro l’aspetto che amo di più. Il set contiene anche i quattro ornament con le parole simbolo delle quattro candele, Hope, Peace, Joy e Love, e comprende anche una candela singola, ripresa dalla prima, da confezionare come ornament.


***

ADVENT MAGIC CANDLES SAL 2022
Let’s light together the Advent Magic Candles


Starting this Sunday, until the last Sunday before Christmas Eve, we will light the four Advent Candles together, stitching their flame in a magical and symbolic gesture.

The first flame will be lit on Sunday 27 November 2022.
The second flame will be lit on Sunday December 4th.
The third flame on Sunday December 11th.
The fourth and final one will be lit on Sunday December 18th.

If you want to participate in this little SAL, all you have to do is buy the Advent Magic Candles pattern and stitch it so that the candles are ready to be lit during the Advent period. You can also stitch the entire candle on its own Sunday.
If you can’t do it in time, you can easily stitch according to your time and still participate, with the heart, in the lighting of the Advent Candles.
However, the SAL will be repeated in the coming years, so that all those who want to participate can do so at the right time.

Between one candle and another you can have fun embroidering the various decorations that embellish the pattern, and the four ornaments – Hope, Peace, Joy and Love – which can be hung on your Christmas tree or placed next to the embroidery of the Advent Candles.
The set also includes the pattern of a single candle, which can become a graceful ornament to remind us of the light to be kept alive every day.

You can also accompany the stitching, or the lighting of the stitched flames, with the lighting of real wax candles, by getting yourself a beautiful Advent Wreath, or a simple tray in which to place four small candles, decorated with a few sprigs of evergreen and some berries – real or fake, as you prefer – according to the splendid ancient custom of Advent Candles.

If you want, you can share your progress and above all, spread the light of Advent by photographing your flame and posting it on your pages and in the FB group The Little Stitchers’ Club.

I wish you all a magnificent Advent Time and that the light, especially the one that burns within us, may grow and illuminate our little but important part of the world.

ADVENT MAGIC CANDLES SAL 2022
Accendiamo insieme le Candele dell’Avvento


A partire da questa domenica, fino all’ultima prima della vigilia di Natale, accenderemo insieme le quattro Candele dell’Avvento, ricamando, in un gesto magico e simbolico, la loro fiamma.

La prima fiamma verrà accesa domenica 27 novembre 2022.
La seconda fiamma sarà accesa domenica 4 dicembre.
La terza fiamma domenica 11 dicembre.
La quarta e ultima verrà accesa domenica 18 dicembre.

Se volete partecipare a questo piccolo SAL non dovete fare altro che acquistare lo schema Advent Magic Candles e ricamarlo in modo da avere le candele pronte per essere accese durante il periodo dell’Avvento. Potete anche ricamare l’intera candela durante la sua propria domenica.
Se non riuscite a farlo in tempo, potete tranquillamente ricamare secondo il vostro tempo e partecipare comunque, col cuore, all’accensione delle Candele dell’Avvento.
Il SAL sarà comunque ripetuto i prossimi anni, così che tutte e tutti coloro che vogliono partecipare possano farlo nei giusti tempi.

Tra una candela e l’altra potete divertirvi a ricamare le varie decorazioni che abbelliscono lo schema, e i quattro ornament – Hope, Peace, Joy e Love – che potranno essere appesi al vostro Albero di Natale o posti accanto al ricamo delle Candele dell’Avvento.
Nel set è compreso anche lo schema di una candela singola, che può diventare un grazioso ornament a ricordare la luce da mantenere viva ogni giorno.

Potete accompagnare il ricamo, ovvero l’accensione delle fiamme, all’accensione di vere candele di cera, procurandovi una bella Corona dell’Avvento, o un semplice vassoietto nel quale riporre quattro piccoli ceri, decorati con qualche rametto di sempreverde e qualche bacca – veri o finti, come preferite – secondo la splendida usanza di origine antica delle Candele dell’Avvento.

Se volete, potete condividere i vostri progressi e soprattutto, diffondere la luce dell’Avvento, fotografando la vostra fiamma e pubblicandola sulle vostre pagine e nel gruppo FB The Little Stitchers’ Club.

Auguro a tutte un magnifico Tempo dell’Avvento e che la luce, soprattutto quella che arde dentro di noi, possa crescere e illuminare la nostra piccola, ma importante, parte di mondo.



***

You can find my new patterns in my Etsy Shop:
or you can order them writing me an email:

Potete trovare i nuovi schemi nel mio negozio Etsy:
oppure potete ordinarli scrivendomi una mail:

sabato 8 ottobre 2022

Salem 1692 and Rebecca Nurse

Dear Stitchers,
I am ready to present you the other two patterns for this autumn season and in particular for the moment of memory of all those who have been victims of the witch hunt. Halloween, in its most serious connotation, is a time dedicated to this too.
As I mentioned, the patterns are dedicated again to Salem and its poor witches. The settings, the colors, the clothes inspire me a lot and I really wanted to immerse myself in them again. This time I also wanted to represent one of the men executed during the trials, since six of the twenty people killed were men.
The first part of this first pattern is dedicated to the victims, a woman – in my imagination she is the brave Martha Carrier, who had a strong personality and a brilliant mind – and a man.
The man, in particular, in my imagination is John Willard, the young constable of Salem who initially was in charge of arresting the alleged witches and taking them to court. He had strong doubts about the veracity of the accusations, realizing the madness that was hidden behind those arrests, and in May 1692 he refused to continue with the arrests. He was accused himself of complicity with witches and of witchcraft, and became a victim of the hunt. When he was hanged in August 1692, he was only 35 years old.
One of the sentences he uttered when he was condemned is remembered here:
(...) I fear not but the Lord in this due time will make me as white as snow.

Care Ricamine,
sono pronta a presentarvi gli altri due schemi per questa stagione autunnale e in particolare per il momento della memoria di tutte e tutti coloro che sono state vittime della caccia alle streghe. Halloween, nella sua connotazione più seria, è un tempo dedicato anche a questo.
Come vi avevo accennato, gli schemi sono dedicati nuovamente a Salem e alle sue povere streghe. Le ambientazioni, i colori, gli abiti, mi ispirano molto e avevo davvero voglia di immergermi ancora in essi. Questa volta ho voluto rappresentare anche uno degli uomini, dal momento che sei delle venti persone uccise, erano appunto uomini.
La prima parte del primo schema è dedicata alle vittime, una donna – nella mia immaginazione è la coraggiosa Martha Carrier, che aveva un carattere forte e una mente brillante – e un uomo.
L’uomo, in particolare, nella mia immaginazione è John Willard, il giovane conestabile di Salem che inizialmente si occupava di arrestare le presunte streghe e portarle in tribunale, ma ebbe forti dubbi sulla veridicità delle accuse, si rese conto della follia che si celava dietro quegli arresti, e nel maggio del 1692 si rifiutò di proseguire con gli arresti. Venne accusato lui stesso di complicità con le streghe e di stregoneria, e divenne vittima della caccia. Quando venne impiccato, nell’agosto 1692, aveva solo 35 anni.
Viene ricordata una delle frasi da lui pronunciate quando venne condannato:
“(
…) I fear not but the Lord in this due time will make me as white as snow.
(“
(…) non ho paura ma il Signore in questo tempo mi renderà bianco come la neve.”)


Between the two victims, I drew the name of the likely place where they lost their lives. If until a few years ago it was thought that the Salem Witches had been killed in Gallows Hill, it now seems to have been established that the exact place is Proctor’s Ledge, which lends itself much more to the descriptions drawn from the ancient documents relating to the process and the execution.
You can find more news on official sites, such as History of Massachusetts - https://historyofmassachusetts.org/where-is-the-real-gallows-hill/
Furthermore, regardless of the correct place of execution, a place of commemoration was recently created in Proctor’s Hill where many go to honor the memory of the victims. Twenty stems, arranged in a semicircle, bear their names engraved in the stones.

Tra le due vittime, ho disegnato il nome del probabile luogo in cui persero la vita. Se fino ad alcuni anni fa si è pensato che le Streghe di Salem fossero state uccise a Gallows Hill, sembra ormai appurato che il luogo esatto sia Proctor’s Ledge, che si presta molto di più alle descrizioni tratte dalle antiche documentazioni relative al processo e all’esecuzione. Potete trovare più notizie consultando i siti ufficiali, come History of Massachusetts - https://historyofmassachusetts.org/where-is-the-real-gallows-hill/
Inoltre, a prescindere dal corretto luogo dell’esecuzione, proprio a Proctor’s Hill è stato recentemente creato un luogo di commemorazione nel quale in molte e molti si recano per onorare la memoria delle vittime. Venti steli, disposte a semicerchio, portano incisi i loro nomi nella pietra.



The second part of the pattern depicts the so-called Witch House, the only building that still exists in Salem, directly connected to the time of the trials and their protagonists. The house had in fact belonged to Jonathan Corwin, the magistrate who took care of hearing the depositions of the first accused of witchcraft at the trial. A disturbing house in which lived a man who unfortunately took part in the hunt, standing on the opposite side to the poor women and men who were captured and finally killed.
This pattern is therefore a portrait of the history of the time, to remember it and honor the memory of the victims.

La seconda parte dello schema invece raffigura la cosiddetta Casa delle Streghe, l’unico edificio che ancora esiste in Salem, direttamente collegato al tempo dei processi e ai loro protagonisti. La casa era appartenuta infatti a Jonathan Corwin, il magistrato che si occupò di ascoltare le deposizioni delle prime accusate di stregoneria al processo. Una casa inquietante nella quale visse un uomo che purtroppo prese parte alla caccia, stando dalla parte opposta alle povere donne e ai poveri uomini che ne furono catturati e, infine, uccisi.
Questo schema è quindi un ritratto della storia dell’epoca, per ricordarla, e onorare la memoria delle vittime.



The second pattern continues my series dedicated to the History Witches and depicts another of the most famous women accused of witchcraft in Salem, Rebecca Nurse. Unlike many other accused, Rebecca was a wealthy and very devoted woman, so her arrest aroused no little surprise and doubts about her real guilt. Unfortunately, the girls who, in their insane “affliction”, spread accusations wherever they could, also stuck with Rebecca, who was eventually hanged along with her sister, Mary Eastey, and all the others.
May they always be remembered and honored, in every place and in every time.


Il secondo schema prosegue la mia serie dedicata alle Streghe Storiche e raffigura un’altra delle più famose donne accusate di stregoneria a Salem, Rebecca Nurse. A differenza di molte altre accusate, Rebecca era una donna benestante e molto devota, tanto che il suo arresto suscitò non poca sorpresa e dubbi sulla reale colpevolezza. Purtroppo le ragazzine che, nella loro folle “afflizione”, spargevano accuse ovunque potessero, si impuntarono anche su Rebecca, che alla fine venne impiccata insieme a sua sorella, Mary Eastey, e a tutte le altre.
Che siano sempre ricordate e onorate, in ogni luogo e in ogni tempo.



I hope you like these other patterns and that they are, despite the sad arguments, pleasant to stitch.
The themes of witches and historical trials will continue in my designs, I already have some drafts that will be made next year and which I hope will continue to preserve, in their own way, the memory of the past.
I wish everyone a pleasant autumn and a happy Halloween,
with affection and gratitude,
Laura

Spero che questi altri schemi vi piacciano e che siano, nonostante i tristi argomenti, piacevoli da ricamare.
Le tematiche delle streghe e dei processi storici proseguiranno nei miei schemi, ho già alcune bozze che saranno realizzate l’anno prossimo e che spero continuino a preservare, a proprio modo, la memoria del passato.
Auguro a tutte e a tutti un piacevole autunno e un felice Halloween,
con affetto e gratitudine,
Laura


***

You can find my new patterns in my Etsy Shop:
or you can order them writing me an email:

Potete trovare i nuovi schemi nel mio negozio Etsy:
oppure potete ordinarli scrivendomi una mail: